lunedì 28 novembre 2016

Borrowed Time

 

borrowed-time

«Borrowed Time» è stato diretto, scritto e animato nei ritagli di tempo da Lou Hamou-Lhadj e Andrew Coats, due animatori della Pixar. Per realizzare il cortometraggio, che si rivolge ad un pubblico adulto e vuole esprimere concetti profondi, ci hanno messo cinque anni. La trama? Sembra un western, ma non lo è. C'è tanta tensione e pochissime parole. Il corto ha vinto numerosi premi e riconoscimenti nei festival in giro per il mondo. Le musiche sono firmate dal Premio Oscar Gustavo Santaolalla. «Il nostro obiettivo era creare qualcosa che andasse contro lo stereotipo del cartone animato» hanno spiegato i due. «Volevamo un film ‘più adulto', dimostrare che l'animazione può raccontare qualsiasi storia. I nostri personaggi non sono edifici da costruire con i mattoni, ma creature in tutto e per tutto viventi

"Why We Made Borrowed Time" Featurette from Borrowed Time on Vimeo.

domenica 27 novembre 2016

Before The Flood

 

Microsoft Word - BEFORE THE FLOOD Press Notes Final Version

Before the Flood, Punto di non ritorno nella sua versione italiana ), è un documentario diretto dal regista Fisher Stevens, che vede Leonardo DiCaprio viaggiare in ogni angolo del mondo incontrando autorità e personaggi illustri per comprendere e spiegare il fenomeno del climate change, le sue attuali conseguenze e i possibili catastrofici scenari futuri, da scongiurare attraverso un’azione decisa, immediata e collettiva, da attuare su scala globale.

“Non possiamo permetterci, in questo momento critico della storia, di avere leader che non credono nella scienza moderna dei cambiamenti climatici”

http://leonardodicaprio.com/

sabato 26 novembre 2016

My mutant Brain

 

kenzo-world-ad-spike-jonze

Folle, scorretto, sopra le righe. Non ha niente in comune con i soliti spot di profumi il video pubblicitario per la nuova fragranza di Kenzo: diretto dal regista Spike Jonze, famoso per aver diretto "Essere John Malkovich", "Il ladro di orchidee" e "Her", è progettato per tenere incollato allo schermo lo spettatore. Nel filmato, della durata di circa quattro minuti, l'attrice Margaret Qualley si lancia andare a smorfie e a balli scatenati.

Il video si intitola "My mutant Brain": si apre con Qualley che si allontana all'improvviso da una cena noiosa ed elegante, ballando in modo liberatorio, come se fosse posseduta. La musica, dal ritmo trascinante, è stata composta da Sam Spiegel, fratello di Jonze, e Ape Drums. La coreografia è stata curata da Ryan Heffington, lo stesso del videoclip Chandelier di Sia.

venerdì 25 novembre 2016

La Pianista impertinente

 

Yuja Wang

"La pianista in minigonna"; "la pianista classica più sexy del pianeta"; "Dita volanti"; "la Lang Lang al femminile": gli epiteti si sprecano. Lei è il fenomeno Yuja Wang, cinese e genio del pianoforte che trascina milioni di giovani nel mondo di Rachmaninoff, Prokofiev, Mozart. Quando la 29enne artista è tornata sul palco per un "bis" dopo un concerto con la Filarmonica di Berlino, ha deliziato il pubblico con una performance che ha lasciato molti puristi del genere a bocca aperta.

Yuja Wang scompone il rondò "Alla Turca" di Mozart, che a tratti pare fondersi col jazz. La sonata per pianoforte n. 11 (Klaviersonate Nummer 11) in La maggiore è stata composta da Wolfgang Amadeus Mozart nel 1780

http://yujawang.com/

lunedì 11 luglio 2016

La Musica

 

"Io capisco solo la musica. E sai perché la capisco? Perché la musica non ha bisogno delle parole, né dell'esperienza. La musica c'è..."

Fred Ballinger (Michael Caine)

Youth - La giovinezza.    Un film di Paolo Sorrentino.

venerdì 8 luglio 2016

Bonjour Paris

 

BonjourParis1

“I spent two weeks in Paris this summer exploring the city and capturing many of the touristy things to do. I shot all time and hyper-lapses on a Sony A7s with three lenses (Canon 16-35mm f/2.8, Canon 24-105mm f/4, and Tamron 150-600mm f/5-6.3). All shots were done either handheld or on a tripod.”

http://www.tylerfairbank.com/

martedì 5 luglio 2016

Action Movie Kid

 

actionkid

Action Movie Kid is the family-friendly channel where imaginations REALLY come to life - sometimes quite destructively. James and Sophia are amazing children with who end up in extraordinary situations with their parents along for the ride. We love Star Wars, Super Heroes, and just good old fashioned cardboard boxes. This channel is for anyone young or old with an imagination.

segui

domenica 3 luglio 2016

Concert Etude №3 "Toccatina"

 

Маслеев1_2_3

…qualche anno fa,  a ventisette anni il pianista russo ha dominato il premio Internazionale di Esecuzione pianistica “Antonio Napolitano” Città di Salerno, eseguendo Tchaikowsky e Saint Saens.

Kapustin - Concert Etude №3 "Toccatina"

sabato 2 luglio 2016

Ghost 1990

 

ghost

Sapevate che…Per il ruolo di Molly venne inizialmente convocata Meg Ryan, che però si rifiutò di valutare la parte.  Sempre per il ruolo di Molly venne fatta l’audizione anche ad una giovanissima Nicole Kidman. Demi Moore arrivò solo in seguito.  Si dice che Demi Moore alla fine fu scelta tra le tante candidate perché aveva un dono: riusciva a piangere spontaneamente da entrambi gli occhi.  Patrick Swayze venne, invece, scelto dal regista Jerry Zucker perché era un "macho sensibile". Questa considerazione nacque a seguito della visione di un'intervista a Patrick Swayze, durante la quale l'attore si era commosso parlando del padre.  Whoopi Goldberg venne scelta dallo stesso Zucker per il ruolo di Oda Mae grazie all'intervento di Patrick Swayze, che era un suo fan accanito.  Fu proprio la Goldberg ad aggiudicarsi uno dei due Oscar andati al film “Ghost”: quello di Miglior Attrice non protagonista (che le valse anche un Golden Globe) e quello della Miglior Sceneggiatura Originale a Bruce Joel Rubin.  Le voci di bambini riprodotte al rallentatore sono le inquietanti voci di sottofondo che è possibile sentire durante alcune scene del film.  La parodia di Ghost, visibile in una scena del tornio molto diversa dall'originale, è presente nel film “Una pallottola spuntata 1 e 1/2; l’odore della paura” con Leslie Nielsen. Il regista David Zucker volle omaggiare in modo divertente il fratello Jerry Zucker.